Cronache 24 - Notizie Terni
Notizie Terni

TERNI - ASM Terni S.p.A., nel novero delle migliori utilities italiane. L’azienda ternana, infatti, grazie al progetto comunitario Nobel Grid, è stata inserita nel primo censimento delle migliori pratiche nei Servizi Pubblici realizzato da Utilitalia, la federazione che riunisce 500 imprese italiane dei servizi idrici, energetici e ambientali. Un risultato importante che accompagna il percorso che proprio ASM Terni ha da tempo intrapreso e che concerne lo sviluppo di tecnologie innovative per garantire servizi pubblici sempre più efficaci ed al passo con i tempi: “Le scelte che abbiamo fatto - spiega il Presidente della partecipata, Carlo Ottone - vanno incontro all'ammodernamento della città e, nello stesso tempo, all'accrescimento delle competenze dell'azienda; questo percorso intrapreso inserisce ormai da diversi anni l'azienda in progetti all'avanguardia nello sviluppo dei servizi al cittadino; una grande risorsa ternana messa a disposizione non solo della nostra città ma anche di molte aziende europee che oggi si confrontano sul mercato internazionale”. Il progetto NOBEL GRID è iniziato operativamente il 13 Gennaio 2015 con il “kick-off meeting” tenutosi a Valencia in Spagna. ASM Terni S.p.A. vi partecipa per sviluppare, implementare e valutare le nuove tecnologie applicate alla gestione della rete elettrica. Gli obiettivi del progetto sono indirizzati ad ottenere benefici economici per gli utenti ed una maggiore sostenibilità per l’ambiente con l’utilizzo di Internet per la gestione delle misure di energia (Internet of Things). Il consorzio NOBEL GRID si compone di 20 partner e coinvolge 12 paesi europei (Danimarca, Germania, Olanda, Belgio, Spagna, Portogallo, Austria, Svezia, Grecia, Romania, Regno Unito e Italia). Anche per questo progetto, Terni è uno dei principali siti ove sperimentare le soluzioni individuate durante la vita del progetto. Questo è ciò che ha suscitato l’attenzione di Utilitalia che considera il progetto di ASM Terni S.p.A. tra i migliori in Italia nel settore dell’innovazione specifica dei servizi pubblici: <L’evoluzione dei centri urbani è sotto gli occhi di tutti - viene spiegato da Utilitalia - i bisogni dei cittadini sono in costante evoluzione e con essi sta cambiando la struttura delle città. Dalle buone pratiche relative all’innovazione tecnologica emerge l’impegno delle aziende sul tema della digitalizzazione e del miglioramento dei servizi ai cittadini: progetti potenzialmente replicabili in altre parti del territorio, colmando differenze spesso esistenti tra i cittadini di aree diverse>. Per ulteriori info

Published in Cronaca

TERNI - Usavo il garage come centro di smistamento e smercio di droga ma i Carabinieri li hanno individiamo ed arrestati. Si tratta di due giovani ternani che avevano fatto del loro garage  un deposito e punto d’incontro per la cessione di marijuana a coetanei ed anche a più giovani. L’arresto è il frutto della continua presenza sul territorio dei militari dell’Arma ed in particolare di quelli della Stazione di Terni che, grazie all’ottimo rapporto instaurato con i cittadini sia con gli equipaggi automontati che con i Carabinieri di Quartiere, direttamente od indirettamente vengono a conoscenza delle situazioni anomale. Infatti i componenti di una pattuglia in divisa, avendo saputo che a Terni in zona Gabelletta i giovani si rifornivano di “droghe leggere”, notando un gruppetto di ragazzi fermi in strada davanti a dei garage decidevano di identificarli. Il palese nervosismo evidenziato nel corso del controllo dai giovani, una decina di ragazzi e ragazze di età compresa fra i 16 ed i 22 anni, dava conferma ai militari della bontà della loro intuizione. Accertato che fra gli identificati il più agitato era un 19enne studente ternano incensurato e che il gruppo sostava proprio davanti al garage della sua abitazione, i Carabinieri procedevano al controllo di quel locale. Ed è all’interno di un trolley nascosto dietro altre valige che rinvenivano un pacco di una ditta di spedizioni con dentro mezzo chilo di marijuana. Verificato che lo stupefacente, che era già suddiviso in cime pronte allo spaccio, era riconducibile anche ad un altro ragazzo del gruppo, un 22enne già noto alle FF.PP. di origine romana ma residente a Terni nel palazzo affianco, i due venivano tratti in arresto per concorso in detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e messi ai domiciliari presso le relative abitazioni in attesa dell’odierna udienza di convalida. L’operazione è il frutto dell’impegno convinto di tutti i Reparti dell’Arma per salvaguardare la salute di tutti i cittadini, soprattutto i più giovani, dai molteplici rischi connessi all’utilizzo delle sostanze stupefacenti.

Published in Cronaca

TERNI - L’approvazione in Senato della Legge di Conversione del dl50/17, la cosiddetta “Manovra”, non ha accolto le richieste avanzate dalle Province. A questo punto per il 2017 la situazione resta molto grave, se non drammatica”. Lo dice il presidente della Provincia, Giampiero Lattanzi, in linea con il nuovo allarme lanciato dal presidente dell’Upi nazionale, Achille Variati, e dalle altre Province italiane.

“Siamo nelle stesse condizioni di prima – aggiunge Lattanzi – anzi, la situazione di strade, scuole e altri servizi erogati dall’ente sta peggiorando, se possibile, e non abbiamo risorse per garantire nulla. A questo punto non escludiamo nemmeno, se necessario, decisioni eclatanti, così come avevano già paventato insieme all’Upi e alle altre Province”.

La Provincia di Terni ha attualmente di fondi propri appena 150mila euro per le manutenzioni ordinarie su una rete di quasi mille chilometri di strade fra regionali e provinciali ed ha solo 500 euro ad istituto scolastico per i 21 edifici dislocati su 98mila metri quadrati di superficie. Dichiarazioni di Variati – Il presidente dell’Upi nazionale è contrariato dal mancato accoglimento delle richieste avanzate a governo e Parlamento.

“Prendiamo atto – dice in un comunicato - che è mancata la volontà di risolvere la grave emergenza per i servizi assicurati dalle Province: un’emergenza causata da tagli irragionevoli e ingiustificati di cui evidentemente ancora non si vuole ammettere l’errore. Saranno i mancati servizi che inevitabilmente ne deriveranno, i diritti allo studio, alla mobilità, alla sicurezza, negati in questo modo ai cittadini, a mettere Governo e Parlamento di fronte alle loro responsabilità”.

Con la mancata erogazione delle risorse necessarie si continua a mettere in difficoltà la manutenzione e messa in sicurezza di 130 mila chilometri di strade e di 5.100 scuole superiori italiane. Il quadro della situazione vede il 41% delle scuole italiane in aree a rischio sismico, ma solo il 7,8% è costruita con criteri antisismici.

Quasi 5mila chilometri di strade provinciali è chiuso per frane e smottamenti e su almeno il 52% della rete viaria le Province sono state costrette ad inserire un limite di velocità tra i 30 e i 50 chilometri orari, perché le strade non sono sicure.

Published in Cronaca
Martedì, 13 Giugno 2017 09:30

TERNI / SPENDE SOLDI CONTRAFFATTI: ARRESTATA

TERNI – Spende soldi contraffatti, arrestata. La protagonista È stata individuata dopo un'indagine lampo della Digos, una donna di origini campane accusata di avere speso banconote contraffatte, da 20 e 100 euro, in alcuni negozi del centro di Terni. Dopo i primi casi - riferisce la Questura - i poliziotti erano già sulle sue tracce, quando, nel pomeriggio di sabato, ha provato nuovamente a spendere il denaro falso. Grazie alla tempestiva segnalazione del commerciante, la donna è stata poco dopo rintracciata in piazza della Repubblica.

Agli agenti - sempre in base a quanto si è appreso - ha mostrato la banconota incriminata, del taglio di 100 euro assicurando la sua buona fede, in quanto non si era accorta della non genuinità. Dagli accertamenti è però emerso che era in possesso di altro denaro, sempre del taglio di 20 e 100 euro, per un totale di 400 euro, che gli agenti le hanno trovato addosso e risultato anch'esso contraffatto. L'arresto, con l'accusa di possesso e spendita di banconote contraffatte, è stato convalidato durante la direttissima di stamani. Alla donna è stata applicata la misura cautelare dell'obbligo di firma.

Published in Cronaca

TERNI - Si inaugura domenica 11 giugno alle 17 a Terni il Centro Polispecialistico Comedica con sede in Via Gabelletta n. 147. Il nuovo centro medico, grazie ai propri specialisti e all'impiego di macchinari avanzati, è in grado di offrire esami e visite specialistiche con tempi di attesa minimi. Durante l'evento, al quale parteciperanno anche i rappresentanti delle istituzioni locali e regionali.

Published in Brevi
Pagina 1 di 597