Displaying items by tag: giangi poli
Speciali Cronache24.it

NARNI – Oggi pomeriggio avrà luogo l’ultimo evento nell’ambito dell’ottava edizione di “Tracce”, mostra di arte contemporanea promossa dal Comune di Narni, dall’ente Corsa all’Anello e dall’Associazione Minerva-minervAArte, che conterà la presenza del famoso giornalista Giangi Poli, redattore scientifico del programma di successo “Super Quark” (Raiuno), di cui è anche autore insieme a Piero Angela, Alberto Angela, Giovanni Carrada, Lorenzo Pinna e Marco Visalbergh. Alle 16.30, con il Patrocinio del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, si terrà all’auditorium San Domenico la presentazione del libro “Sapori di Flora”, guida alle piante eduli spontanee. Saranno presenti l’autrice dei testi, Edda Lattanzi, e l’illustratrice delle tavole ad acquarello, l’artista Susan Cox. Interverranno l’assessore all’ambiente del Comune di Narni, Alfonso Morelli e l’assessore alla cultura del Comune di Narni, Gianni Giombolini.  E per l’occasione, come si diceva, arriverà in città anche Giangi Poli che parlerà delle piante eduli medicinali. Carlo Leonardi si occuperà invece delle piante eduli spontanee dal “Glossario dei Vocaboli Dialettali Narnesi”. Saranno presenti i rappresentanti della Provincia di Terni per la Presentazione dell’Umbria Water Festival. A seguire, in collaborazione con Spazio Salute, Erboristeria di Rampiconi Morena e Carla, si terrà la presentazione del progetto dell’ Erbolario “Ibisco, un fiore per l’Africa”. L' Erbolario sosterrà Green Cross Italia e grazie a questa preziosa collaborazione, contribuirà a recuperare 400.000 metri quadrati di terra rendendola fertile, irrigata e produttiva affinché le donne del villaggio di Gouriki Samba Diom (Senegal) la possano coltivare ricavandone cibo nutriente per i loro bambini e per le loro famiglie. Oltre 5.000 persone beneficeranno dell'intervento. A più di 2.000 bambini sarà assicurato cibo per il resto della loro vita. Punto focale del progetto Ibisco, un fiore per l'Africa è il ruolo della donna non secondario, ma centrale, attivo e "imprenditoriale": le donne non solo dovranno avere la possibilità di lavorare, ma anche di ricoprire posizioni decisionali.

 

EOF