Cronache 24 - Notizie Narni
Notizie Narni
Venerdì, 23 Giugno 2017 21:14

NARNI / RUBA SOLDI A UN COLLEGA: ARRESTATO

NARNI - Arrestato per aver rubato soldi a un collega di lavoro ma è stato scoperto dopo un servizio di controllo. L’attività era stata organizzata dai Carabinieri della Stazione di Narni (TR) che due giorni prima avevano ricevuto la denuncia di un 45enne del luogo che lamentava la sottrazione in più occasioni di denaro contante dal proprio portafoglio mentre era riposto all’interno dell’armadietto dello spogliatoio del suo posto di lavoro. I militari, dopo aver effettuato un accurato sopralluogo dei locali della ditta, predisponevano un servizio “invisibile” di osservazione e controllo che gli permetteva di bloccare il 54enne, originario di Narni (TR) e con precedenti di polizia, con ancora in mano la banconota che aveva “soffiato” dal portafoglio del collega denunciante. L’uomo, che con i precedenti furti si era impossessato di circa 3.500 €, veniva arrestato per furto aggravato ed, al termine delle relative verbalizzazioni, sottoposto agli arresti domiciliari presso la propria abitazione. Nella giornata odierna, al termine del rito direttissimo nel corso del quale l’arresto veniva convalidato e l’udienza rinviata ai primi del prossimo mese, il giudice applicava nei suoi confronti la misura cautelare dell’obbligo di firma 3 volte alla settimana presso l’Arma di Narni (TR). Continua l’impegno dei Carabinieri, con tutte le sue componenti operative, nel contrasto ai reati contro il patrimonio già di per sé particolarmente invisi ai cittadini ed ancor più in questo caso in quanto commesso sul luogo di lavoro ed in danno di un collega.

Published in Cronaca

NARNI – Stava rientrando in casa con le buste della spesa quando alle sue spalle è arrivata una giovane. Sul momento, l’anziana, involontaria protagonista di questa storia, non si è resa conto di cosa volesse, poi però ha capito subito che le sue intenzioni non erano quelle di aiutarla a portare la spesa del mattino. La giovane ha infatti insistito per entrare in casa e l’ha strattonata, rischiando anche di farla cadere in terra. A quel punto la donna impaurita ha cominciato a gridare riuscendo così ad allarmare la ragazza e a farla scappare via.

Nel frattempo un uomo, conoscente dell’anziana e che stava passando vicino alla sua abitazione, è giunto in suo soccorso avendo udito le grida. Il tentativo di rapina è andato a vuoto ma il giorno precedente ce n’era stato un altro, ai danni di un giovane. Il ragazzo era stato aggredito sempre da una ragazza.

Colto di sorpresa, non aveva fatto in tempo a difendersi e la ragazza, con un gesto repentino, gli aveva strappato la collanina che aveva al collo ed era fuggita. Forse è la stessa che ha tentato il colpo ai danni dell’anziana? Non è possibile stabilirlo, fattostà che nel centro storico è salita la tensione. C’è chi gira per le strade tentando di furti e rapine.   

Published in Cronaca

CALVI DELL’UMBRIA – Tre persone sono state denunciate per furto aggravato e una quarta per il successivo acquisto di una cisterna rubata ad Amelia due anni fa. Un equipaggio della stazione carabinieri di Calvi dell’Umbria, nel transitare in una stradina di località Fontana Casale, notava all’interno di un terreno prospiciente una cisterna in ferro che, per fattezze e dimensioni, corrispondeva a quella della quale un anziano signore del luogo aveva denunciato il furto abbastanza tempo prima.

Infatti la cisterna, utilizzata per raccogliere le acque meteoriche da impiegare per l’irrigazione, alla fine del 2014, era stata asportata, dopo averne divelto parte della recinzione, da un terreno del denunciante adibito a vigneto ed uliveto ubicato in località San Marco.

I militari, dopo aver rintracciato il proprietario del terreno dove ritrovavano la cisterna, che era proprio quella rubata oltre 2 anni prima, dopo aver effettuato una serie di verifiche ed al termine dell’escussione di vari cittadini del posto, ricostruivano in maniera precisa la dinamica del furto del 2014.

I Carabinieri identificano pertanto le 3 persone che avevano prelevato la cisterna, che venivano deferite alla competente autorità giudiziaria per furto aggravato in concorso, e segnalavano alla stessa Procura il proprietario del terreno per averla successivamente acquistata senza verificarne la provenienza.

 

Published in Cronaca

TERNI - Sono arrivati in cinque con due veicoli rubati in provincia di Roma pochi giorni fa, un furgoncino e una Panda, hanno fatto irruzione negli uffici di una società di servizi di spedizione, hanno imbracato la cassaforte e l'hanno sradicata, usando asce, picconi, mazze e corde. Hanno però fatto scattare l'allarme e dopo poco sono arrivate sei auto della polizia di Stato che hanno impedito di portare a termine il furto. E' successo ieri sera intorno alle 22.30, nella zona industriale di Terni, nel corso dei controlli sul territorio potenziati, in modo particolare per la prevenzione dei furti, a seguito di quanto deciso dal Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica. I ladri, circondati, hanno abbandonato i veicoli, fuggendo a piedi nei campi e lasciando sul furgoncino la cassaforte ancora chiusa. Gli agenti hanno rintracciato i proprietari della stessa, che l'hanno aperta, recuperando un'ingente somma fra contanti e assegni, solo dopo però l'intervento della polizia scientifica che ha raccolto ogni elemento utile all'indagine. Nel corso dei servizi sul territorio della polizia, solo ieri sera, a Terni, in due posti di controllo, sono state identificate dalla squadra volante e dal reparto prevenzione crimine Umbria-Marche 102 persone e sono stati fermati 19 veicoli. Analoghi controlli sono stati svolti a Narni e Amelia. (ANSA)

Published in Cronaca

TERNI – Passi per il tablet e per il paio di scarpe ma come avrà fatto una donna a rubare dal negozio un televisore, viste le sue dimensioni, è tuto da capire. L’ottima attività dei carabinieri ha comunque scoperto tutto e denunciato un uomo e una donna per furto. I fatti sono accaduti in un eserfcdizio pubblico di Terni dove la radiomobile ha bloccato due distinti soggetti. Si tratta di una 54enne ternana, già denunciata per la commissione di analoghi furti, veniva dapprima bloccata in mattinata nei pressi della propria autovettura mentre cercava di squagliarsela dopo essersi impossessata di un tablet sottratto da un negozio di Borgo Rivo. Sulla macchina i militari recuperavano anche un televisore rubato dalla donna poco prima nello stesso negozio. Condotta presso gli uffici di via Radice la signora veniva denunciata a piede libero per furto aggravato ed i carabinieri provvedevano a restituire il maltolto al legittimo proprietario. Neanche il tempo di riprendere fiato che, questa volta in centro, un 28enne dominicano, in trasferta da Viterbo, veniva fermato mentre, con la scusa di provare un paio di scarpe nuove, guadagnava l’uscita ovviamente senza pagare, facendo propria la formula del take away gratuito. Anche in questo caso si procedeva al suo deferimento in stato di libertà con restituzione della refurtiva.

Published in Cronaca
Pagina 1 di 44
EOF