Cronache 24 - Notizie Narni
Notizie Narni

TERNI – E’ durata cinque giorni la latitanza di C.G., 54 anni, fuggito dal carcere di Capanne di Perugia. L’uomo è stato rintracciato a Terni ed arrestato dai carabinieri. E’ stata, secondo una nota dell’Arma, la segnalazione relativa ad un uomo che armeggiava vicino ad una bicicletta a portare alla fine della fuga il 54enne. “Una pattuglia del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Terni – si legge nel comunicato - ha infatti bloccato ed arrestato C.G., 54enne originario della provincia di Caltanissetta, che, dal dicembre 2013, stava scontando una pena per rapina aggravata nel carcere perugino nel quale, 5 giorni fa, non era rientrato al termine di un permesso premio.

Il pluripregiudicato, bloccato dagli uomini dell’Arma mentre cercava di allontanarsi dalla bicicletta che stava forzando, veniva tratto in arresto per evasione, sulla scorta dell’ordinanza emessa a suo carico dopo il mancato rientro nella casa circondariale, e per tentato furto aggravato. La pronta risposta alle esigenze del territorio è il frutto del rafforzato servizio di prevenzione e repressione messo in campo dal Comando Provinciale dei Carabinieri di Terni per contrastare in maniera più efficace i reati predatori e verificare la presenza di soggetti pregiudicati provenienti dalle province limitrofe”.

 

Published in Cronaca

TERNI - Si sarebbero potute ricavare oltre 500 dosi, da piazzare probabilmente ad un clientela facoltosa, dai 70 grammi di cocaina purissima sequestrati dalla squadra mobile, a Terni, nella casa di un dominicano di 39 anni fermato in via Carrara. L'uomo, regolarmente residente in città e già inquisito in passato per lesioni, rissa e prostituzione, è stato arrestato e posto ai domiciliari. Gli agenti della sezione antidroga lo hanno bloccato dopo averlo visto uscire dal suo appartamento. Secondo quanto riferito dalla polizia, alla richiesta di documenti si è mostrato nervoso, ma poi ha ammesso di avere della droga in casa. Qui i poliziotti hanno trovato cristalli di cocaina purissima, suddivisa in otto involucri, un bilancino di precisione e materiale per il taglio e il confezionamento. Ogni grammo di droga, spiega la squadra mobile, sarebbe stato venduto a 120 euro.(ANSA).

Published in Cronaca

AMELIA - Una storia di abusi e maltrattamenti che durava, secondo i carabinieri, da circa due anni, ossia da quando un 32enne di origine calabrese aveva cominciato a maltrattare fisicamente e psicologicamente la sua compagna, una 36enne ternana. Liti continue, riporta una nota dell’Arma, toni più che accesi e grida spesso tali da richiedere da parte del vicinato l’intervento dei carabinieri. Ieri mattina un prologo a quello che poi nessuno avrebbe creduto potesse verificarsi nella notte appena trascorsa: l’ennesima lite e la chiamata al 112 dei Carabinieri. Lite in famiglia, solito scenario, una coppia in difficoltà, un bambino a cui, costretto ad assistere ai continui litigi, viene sottratta la spensieratezza dell’infanzia. Poi tutto si ricompone, il comandante della Stazione di Amelia ed il suo vice intervenuti sul posto lasciano la famiglia a ricucire gli strappi dopo le raccomandazioni di rito. La notte successiva si arriva al fatto più grave. I carabinieri raccontano di una lite che si riaccende e di un'aggressione prima della violenza fra le mura domestiche. Un vicino chiama il 112 e fa scattare la pattuglia dei carabinieri. La donna racconta tutto ai militari: l’uomo viene accompagnato in caserma per gli approfondimenti del caso, mentre la sua compagna viene portata all’ospedale di Narni per essere sottoposta alle cure dei sanitari. In caserma la donna racconterà nel dettaglio le fasi della violenza subita, di quel rapporto a cui è stata costretta sotto la minaccia di un coltello da cucina e della ferita sul braccio con cui il compagno ha voluto a suo dire segnarla. I carabinieri della Compagnia di Amelia hanno lavorato senza sosta per ricostruire minuziosamente tutte le fasi della vicenda, effettuando i rilievi nel corso del minuzioso sopralluogo sulla scena del crimine e redigendo i relativi verbali per contestualizzare ogni sfumatura che potesse rendere chiara la triste dinamica dei fatti. Il Sostituto P.M. di turno, Pesiri della Procura della Repubblica di Terni, informato dai militari sin dalle prime luci dell’alba, non ha avuto dubbi nel concordare sulla misura restrittiva e l’uomo è stato portato al carcere di Sabbione in attesa dell’udienza di convalida per lesioni, violenza sessuale e maltrattamenti in famiglia

Published in Cronaca

NARNI - Un artigiano di 41 anni è stato arrestato dai carabinieri dello Scalo per possesso di droga a fini di spaccio. Il 41enne aveva organizzato una coltivazione di marijuana nella cella frigorifera di un camion.

"La campagna per la prevenzione e repressione dell’uso e spaccio di sostanze stupefacenti - dice una nota dell'Arma - promossa da questo Comando Provinciale con l’obiettivo primario di tutelare la salute dei cittadini, in particolare i giovani, continua a dare risultati".

Published in Cronaca

NARNI - Avrebbe potuto confezionare centinaia di cose con il mezzo chilo di canapa indiana che aveva in casa. I carabinieri però lo hanno scoperto e arrestato. Protagonista un uomo di 41 anni incensurato che nella sua abitazione nella periferia del centro aveva avviata una vera e propria coltivazione di sostanze stupefacenti. I militari della stazione dello Scalo hanno fatto scattare le manette ai suoi polsi sequestrando tutte le piantine e le foglie essiccate custodite in un magazzino attiguo all'abitazione. 

Published in Cronaca
Pagina 1 di 52
EOF