Cultura e Spettacolo
Cultura e SPettacolo

NARNI - È tempo di compleanni, di ricorrenze e di memorie.L’8 giugno 2016 è stato il centenario della nascita di Luigi Comencini. Il 23 dicembre, sempre del 2016, sarà il centenario della nascita di Dino Risi. Parte da questi due grandi registi il programma di “Le vie del cinema”, che vuole celebrare con alcuni dei loro film meno noti e che è stato presentato giovedì mattina a Palazzo Eroli. Uno di essi, E questo di lunedì mattina, è un titolo pressoché dimenticato e inedito in Italia: un film che Comencini girò in Germania nel 1959. Le vie del cinema lo presenterà in copia originale con sottotitoli, nel restauro realizzato dalla Cineteca di Milano della quale Comencini fu uno dei fondatori.

Per l’occasione l’attore Franco Longobardi presenterà in anteprima assoluta un estratto del suo film di montaggio realizzato in collaborazione con la Cineteca Italiana di Milano, Comencini amore e fantasia, dedicato al doppiaggio nei film di Comencini (che, al pari di suoi illustri colleghi come Fellini e Pasolini, concepiva il doppiaggio come una fase fortemente “creativa” dei film e doppiava spesso attori, anche famosi, con voci di altri attori altrettanto importanti, con effetti spesso sorprendenti). Un accostamento proposto in voluta coincidenza con un film mai doppiato in italiano. Proviene da Milano anche La valigia dei sogni, sempre di Comencini, film realizzato nel 1953, lo stesso anno di “Pane amore e fantasia”: nell’occasione il conduttore televisivo Simone Annicchiarico e l’autore Alessandro Boschi, assieme ad Alberto Crespi, ricorderanno come il film abbia dato il titolo a una gloriosa trasmissione tv, dedicata alle storie e ai luoghi del cinema, andata in onda per anni su La7. E come nella trasmissione tv, i tre racconteranno aneddoti e curiosità sul film.

Di Dino Risi sarà proposto Il segno di Venere, con un cast strepitoso nel quale spiccano Franca Valeri (anche sceneggiatrice), Sophia Loren, Alberto Sordi, Vittorio De Sica e Peppino De Filippo, alla presenza del figlio Marco Risi, importante regista già ospite de Le vie del cinema quando la città di Narni intitolò una piazza al grande Dino. Sempre nel segno della commedia, quest’anno compie mezzo secolo L’armata Brancaleone di Mario Monicelli, vecchio amico del festival di Narni, che lo proporrà in chiusura: lo introdurranno il critico Steve Della Casa, autore del Castoro Cinema su Monicelli, e il grande italianista Giulio Ferroni che collegherà il film alla grande tradizione della letteratura cavalleresca. Ettore Scola, altro amico del festival, è invece scomparso lo scorso 19 gennaio.

Le vie del cinema Lo ricorderà con uno dei suoi film più importanti e profetici, La terrazza, una lucidissima analisi della crisi della sinistra storica, alla presenza di Giuliano Montaldo, collega e amico di Scola, e di Alberto Incrocci, figlio dello sceneggiatore Age. Non mancherà, anche quest’anno, la proposta del film internazionale restaurato che per questa 22.ma edizione sarà: La città incantata, capolavoro del maestro giapponese del cinema d'animazione, Hayao Miyazaki (restauro digitale a cura della Lucky Red, che distribuisce in Italia i film del grande regista) scelto per aprire la manifestazione. Lo presenterà Andrea Occhipinti, produttore e distributore, nonché fondatore della Lucky Red.

NARNI -  Parte stasera, lunedì 11 luglio, la 22.ma edizione di Le Vie del Cinema- rassegna del film restaurato che si terrà fino a sabato 16 luglio, a ingresso gratuito.  La rassegna è diretta da Giuliano Montaldo e Alberto Crespi, organizzata per iniziativa del Comune di Narni con la collaborazione della Cineteca di Milano, Fondazione Cineteca di Bologna, Fondazione Centro Sperimentale di Cinematografia – Cineteca Nazionale, Rai Cinema, Lucky Red.

Il programma si apre alle 21.00 con la proiezione di La città incantata  (2001) capolavoro del maestro giapponese del cinema d'animazione, Hayao Miyazaki (restauro digitale a cura della Lucky Red, che distribuisce in Italia i film del grande regista).  Lo presenterà Andrea Occhipinti, produttore e distributore, nonché fondatore della Lucky Red. La città incantata di Hayao Miyazaki .Giappone, 2001,122’, animazione. Soggetto di Kashiwaba Sachico (romanzo); sceneggiatura di Hayao Miyazaki; art director Yoji Takeshige; animatori Masashi Ando; fotografia Atsushi Okui; montaggio Takeshi Seyama; musiche di Joe Hisaishi, Youmi Kimura Chihiro, una ragazzina di 10 anni intelligente e ombrosa, viaggia con i genitori in auto e con loro si perde, fino a trovarsi alla porta di una città misteriosa apparentemente abbandonata.

Orso d’Oro a Berlino 2002 e Oscar 2003 per il miglior film d’animazione.
 Sempre alle 21:00 in un’altra ala del parco dei Pini di Narni Scalo, si terrà la proiezione del cartone animato in versione restaurata La carica dei 101 (1961) diretto da Wolfgang Reitherman, Hamilton Luske e Clyde Geronimi.  La carica dei 101 di Reitherman,Hamilton Luske e Clyde Geronimi. Basato sul romanzo I cento e una dalmata di Dodie Smith.  Il compositore Rudy Radcliffe vive in un appartamento da scapolo a Londra insieme con il suo dalmata, Pongo.

Annoiato dalla vita da single, Pongo decide di trovare una moglie per Rudy e una compagna per sé. L’operazione gli riesce: lui incontra Peggy e Rudy si sposa con Anita. In seguito, Peggy dà alla luce 15 cuccioli. Ma non tutto va per il meglio. Una notte i cuccioli scompaiono e Pongo e Peggy scappano di casa per poterli ritrovare. Torneranno in 101.  

Come ogni anno, anche questa edizione sarà ricca di film di recente recupero proiettati ogni sera sotto le stelle, a partire dalle 21.00 sul grande schermo allestito nel Parco del Pini di Narni Scalo e presentati da ospiti illustri. Questa 22.ma edizione di Le vie del cinema, celebra la grande stagione della commedia all’italiana. È tempo di compleanni, di ricorrenze e di memorie. L’8  giugno 2016 è stato il centenario della nascita di Luigi Comencini. Il 23 dicembre, sempre del 2016, sarà il centenario della nascita di Dino Risi. Parte da questi due grandi registi il programma di Le vie del cinema, che vuole celebrare con alcuni dei loro film meno noti.

Uno di essi, E questo di lunedì mattina, è un titolo pressoché dimenticato e inedito in Italia: un  film che Comencini girò in Germania nel 1959. Le vie del cinema lo presenterà in copia originale con sottotitoli, nel restauro realizzato dalla Cineteca di Milano della quale Comencini fu uno dei fondatori. Per l’occasione l’attore Franco Longobardi presenterà in anteprima assoluta un estratto del suo film di montaggio realizzato in collaborazione con la Cineteca Italiana di Milano, Comencini amore e fantasia, dedicato al doppiaggio nei film di Comencini (che, al pari di suoi illustri colleghi come Fellini e Pasolini, concepiva il doppiaggio come una fase fortemente “creativa” dei film e doppiava spesso attori, anche famosi, con voci di altri attori altrettanto importanti, con effetti spesso sorprendenti).

Un accostamento proposto in voluta coincidenza con un film mai doppiato in italiano. Proviene da Milano anche La valigia dei sogni, sempre di Comencini, film realizzato nel 1953, lo stesso anno di “Pane amore e fantasia”: nell’occasione il conduttore televisivo Simone Annicchiarico e l’autore Alessandro Boschi, assieme ad Alberto Crespi, ricorderanno come il film abbia dato il titolo a una gloriosa trasmissione tv, dedicata alle storie e ai luoghi del cinema, andata in onda per anni su La7. E come nella trasmissione tv, i tre racconteranno aneddoti e curiosità sul film.

Di Dino Risi sarà proposto Il segno di Venere, con un cast strepitoso nel quale spiccano Franca Valeri (anche sceneggiatrice), Sophia Loren, Alberto Sordi, Vittorio De Sica e Peppino De Filippo, alla presenza del figlio Marco Risi, importante regista già ospite de Le vie del cinema quando la città di Narni intitolò una piazza al grande Dino. Sempre nel segno della commedia, quest’anno compie mezzo secolo L’armata Brancaleone di Mario Monicelli, vecchio amico del festival di Narni, che lo proporrà in chiusura: lo introdurranno il critico Steve Della Casa, autore del Castoro Cinema su Monicelli, e il grande italianista Giulio Ferroni che collegherà il film alla grande tradizione della letteratura cavalleresca.

Ettore Scola, altro amico del festival, è invece scomparso lo scorso 19 gennaio. Le vie del cinema lo ricorderà con uno dei suoi film più importanti e profetici, La terrazza, una lucidissima analisi della crisi della sinistra storica, alla presenza di Giuliano Montaldo, collega e amico di Scola, e di Alberto Incrocci, figlio dello sceneggiatore Age. Non mancherà, anche quest’anno, la proposta del film internazionale restaurato che per questa 22.ma edizione sarà: La città incantata, capolavoro del maestro giapponese del cinema d'animazione, Hayao Miyazaki (restauro digitale a cura della Lucky Red, che distribuisce in Italia i film del grande regista) scelto per aprire la manifestazione. Lo presenterà Andrea Occhipinti, produttore e distributore, nonché fondatore della Lucky Red.  PER I PIÙ PICCOLI: LA 4a EDIZIONE DEL CINEMA ANIMATO RESTAURATO. Dopo il grande successo delle passate edizioni torna la rassegna di film per i più piccoli che quest’anno propone un nuovo ciclo di film della Walt Disney in versione restaurata. Ogni sera, alle 21.30, all’interno di un’ala del Parco dei Pini a Narni Scalo i più piccoli potranno vedere sul grande schermo i classici Disney in versione restaurata. Si parte lunedì 11 luglio con La Carica dei  101 (1961) diretto da Wolfgang Reitherman, Hamilton Luske e Clyde Geronimi. Martedì 12 luglio sarà proposto Cenerentola (1950) diretto da Wilfred Jackson, Hamilton Luske e Clyde Geronimi. Mercoledì 13 luglio è la volta di Il libro della giungla (1967) diretto da Wolfgang Reitherman. Giovedì 14 luglio sarà proposto La bella e la bestia (1991) diretto da Gary Trousdale e Kirk Wise. Venerdì 15 luglio si terrà la proiezione di Gli Aritogatti (1970) diretto da Wolfgang Reitherman. Sabato 16 luglio il programma si chiude con la proiezione di Il re leone (1994) diretto da Roger Allers e Rob Minkoff.  Ogni sera, dalle ore 20:00 prima della proiezione del cartoon si svolgeranno attività ludiche per piccolini e legate aI film in programma. “CIAK! AL RISTORANTE”. Ogni sera si potrà degustare un menù cinematografico legato al film in proiezione nel ristorante che sarà allestito nel Parco dei Pini di Narni Scalo e gestito dall’Associazione dei Commercianti di Narni Scalo. La cucina locale incontra il cinema e lo reinterpreta. I ristoranti Il Gattamelata, Osteria del Fondaco, La Rocca e il pub Tabard Inn proporranno cene complete, bevande incluse a un costo di 15,00 Euro. Tutti prodotti a chilometro zero.

NARNI (redazione) - Prosegue fino al 16 luglio 2016 Narni (Terni) la 22a edizione di Le vie del cinema, la Rassegna del film restaurato a ingresso gratuito. Il programma di oggi, giovedì 14 luglio, prevede  alle 21.00 al parco dei Pini di Narni Scalo con la proiezione di La valigia dei sogni  di Luigi Comencini, film realizzato nel 1953, lo stesso anno di “Pane amore e fantasia”: nell’occasione il conduttore televisivo Simone Annicchiarico e l’autore Alessandro Boschi, assieme ad Alberto Crespi, ricorderanno come il film abbia dato il titolo a una gloriosa trasmissione tv, dedicata alle storie e ai luoghi del cinema, andata in onda per anni su La7. E come nella trasmissione tv, i tre racconteranno aneddoti e curiosità sul film.

La valigia dei sogni di Luigi Comencini / Italia, 1953, b/n, 84’
; Soggetto di Giuseppe Bennati, Ettore Maria Margadonna, Luigi Comencini; sceneggiatura di Giuseppe Bennati, Ettore Maria Margadonna, Luigi Comencini; direttore di fotografia Vaclac Vich; musiche di Mario Nascimbeni; scenografia di Flavio Mogherini
Con Umberto Melnati, Maria Pia Casilio, Elena Makowska, Roberto Risso,
Pietro De Vico
Un ex attore di cinema muto ha raccolto per anni spezzoni di vecchi film che utilizza per vari spettacoli privati. Quando la moglie di un ricco produttore
si riconosce in un brano e si offende cominciano i guai
. Restauro digitale realizzato dalla Fondazione Cineteca Italiana di Milano 

Sempre alle 21:00 in un’altra ala del parco dei Pini di Narni Scalo, si terrà la proiezione del cartone animato Disney in versione restaurata  “La bella e la bestia” diretto da Gary Trousdale e Kirk Wise

La bella e la bestiadi Gary Trousdale e Kirk Wise (1991); In un paesino sperduto vive Belle una ragazza bellissima, intelligente, sognatrice. La giovane abita con Maurice, suo padre. Una sera l’uomo, in cerca di riparo nella foresta, si rifugia in un castello sconosciuto, abitato da strane creature. Qui la Bestia, resa tale da un maleficio e padrona del castello, lo rende suo prigioniero. Belle riesce a trovare suo padre e a convincere la Bestia ad imprigionare lei al suo posto. Lentamente le cose cambiano, la ragazza da prigioniera inizia ad essere trattata come un’ospite: al castello tutti iniziano a sperare che l’incantesimo possa essere rotto. La Bestia inizia a mostrare il suo lato umano: l’incantesimo è spezzato. Torna a essere umano e migliore di prima perché ha imparato ad amare!

NARNI – Avrà anche, per la prima volta, una sezione di storia al centro storico l’edizione de “Le Vie del Cinema” in programma dal 3 all’8 luglio nella location del Parco dei Pini di Narni Scalo. Giunta alla sua 23esima edizione il festival coniugherà cinema e storia. Ogni pomeriggio, all’auditorium Mario Bortolotti del complesso del San Domenico si svolgeranno lezioni di storia con l’ausilio di spezzoni di film. 

Il tema scelto segue la traccia del libro di Angelo D’Orsi “1917. L’anno della rivoluzione”, attraverso il quale sarà costruita una narrazione che tratterà gli avvenimenti rilevanti aprendo squarci su fatti minori, capaci di far penetrare nell’atmosfera di quell’anno. Al San Domenico saranno proiettate parti di film come “Ottobre” di Eisenstein”, “La grande guerra” di Monicelli, “I giorni del cielo” di Terrence Malick e “Mata Hari” interpretata da Greta Garbo. A condurre le lezioni, insieme a importanti storici italiani, saranno Alberto Crespi e Angelo D'Orsi che inseriranno i film nel contesto storico che raccontano e in quello nel quale sono stati realizzati.   

EOF