AMELIA / OMAGGIO AL GIAPPONE CON IL PRIMO FESTIVAL DEDICATO AL SOL LEVANTE

AMELIA / OMAGGIO AL GIAPPONE CON IL PRIMO FESTIVAL DEDICATO AL SOL LEVANTE

Lunedì, 28 Agosto 2017 16:58 Written by 
Tagged under

AMELIA - Due settimane di musica e cultura giapponese per la prima edizione del festival “Dal paese del Sol Levante” in programma ad Amelia dal 2 al 16 settembre per onorare i 150 anni di rapporti diplomatici fra Italia e Giappone. L’evento è organizzato dall’Unitrè di Amelia con il patrocinio della Provincia di Terni, dei Comuni di Amelia, Lugnano in Teverina ed Attigliano, della Fondazione Italia-Giappone e dell’ambasciata del Giappone, con la collaborazione della pro loco di Amelia e di numerose associazioni locali. Ad aprire la rassegna, sabato 2 settembre, sarà il concerto della pianista Kikuko Kurose, residente da anni ad Amelia, di cui è cittadina onoraria, e fondatrice dell’associazione Concerts for classical Music Fans.

Il programma, presentato stamattina in una conferenza stampa in Provincia, offre concerti, scambi culturali, conferenze a tema, laboratori e presentazioni di libri, in particolare quello di Mario Vattani (“La via del Sol Levante, un viaggio giapponese”) sabato 16 settembre alle 18 a Palazzo Petrignani, alla presenza, oltre che dell’autore, anche di Gabriele Menegatti, ex ambasciatore italiano a Tokio e Pechino, ed Akanegakubo Tetsuro, giornalista dell’Associazione Stampa estera. “Le comunità dell’amerino – hanno detto stamattina l’assessore alla cultura del Comune di Amelia, Federica Proietti, e la presidente dell’Unitrè, Mara Quadraccia – hanno avuto modo di conoscere il Giappone grazie al grande impegno della Kurose e ad un piccolo gruppo di donne giapponesi che hanno scelto Amelia per vivere ed hanno fatto dell’Italia la loro seconda patria.

Il festival nasce da qui e dalla presenza anche dell’ambasciatore Raffaele de Lutio, vice presidente della pro loco, e dalla sua proposta di presentare il libro di Vattani, già console generale di Kyoto e Osaka. Questa prima edizione – hanno concluso – parte quindi con un importante patrimonio dato dalla ricchezza delle risorse umane che ha permesso di stilare un programma ricco di spunti e di fascino con l’obiettivo di far conoscere di più il Giappone e le sue tradizioni”.  

©Riproduzione riservata
EOF