GIORNALISTI / LAVORO, CRISI, ABUSIVI, RILANCIO DELLA STAMPA: ECCO LE LINEE GUIDA DALL'ASU IN UMBRIA

GIORNALISTI / LAVORO, CRISI, ABUSIVI, RILANCIO DELLA STAMPA: ECCO LE LINEE GUIDA DALL'ASU IN UMBRIA

Martedì, 14 Novembre 2017 19:20 Written by 
in Cronaca

PERUGIA - Le difficoltà attuali del settore e della professione, la situazione occupazionale in Umbria, l’analisi dei provvedimenti del Governo e della Regione Umbria a sostegno dell’editoria, sono stati tra i temi discussi nell’assemblea dei soci dell’Associazione Stampa Umbra convocata ieri nella sede di via del Macello a Perugia per la presentazione delle linee programmatiche di mandato e per l’elezione del Dipartimento sindacale, così come previsto dallo Statuto.

assemblea-soci-12-11-2017-3-2

Alla presenza dei membri del nuovo consiglio direttivo e dei colleghi intervenuti, il presidente Marco Baruffi ha illustrato i principali obiettivi dell’Asu, che lavorerà nell’immediato per l’approvazione della legge regionale sul sistema dell’informazione preadottata dalla Giunta regionale e per la stipula con Anci di un nuovo protocollo sugli uffici stampa pubblici, nel quadro di un’azione che nella carta stampata, nell’emittenza radiotelevisiva, nel web e nell’ambito del lavoro autonomo sarà orientata a difendere la dignità della professione giornalistica e il rispetto delle regole, a salvaguardare l’occupazione, promuovere nuove opportunità di lavoro e combattere la precarietà.

In sinergia con l’Ordine dei Giornalisti e in coordinamento con Gus e Ussi, l’attenzione dell’Asu sarà rivolta costantemente al contrasto dell’esercizio abusivo della professione e del lavoro gratuito, che ledono i principi affermati dalla legge e dalle carte deontologiche, minando la credibilità del mestiere giornalistico e pregiudicando opportunità occupazionali regolarmente contrattualizzate e retribuite. Nel rispetto delle previsioni statutarie, per la prima a volta a partire da febbraio 2018 l’Asu avvierà un’attività di formazione all’interno della programmazione annuale dell’Ordine, con l’obiettivo di rafforzare gli strumenti conoscitivi a disposizione dei giornalisti sui contratti, sulle leggi, sulla previdenza e sugli organismi di categoria.

L’azione dell’Asu si caratterizzerà ancora di più in questomandato per i servizi agli iscritti, con il raddoppio dell’attività dello sportello sindacale che oltre a Perugia sarà assicurata anche a Terni, vincolandola al requisito dell’adesione al sindacato dopo la prima consulenza che continuerà a essere a disposizione di tutti i colleghi; l’attivazione di uno sportello Inpgi e la conferma dell’assistenza legale. Per favorire l’adesione dei colleghi, saranno confermate anche nel prossimo quadriennio le condizioni agevolate per la prima iscrizione al sindacato.

assemblea-soci-12-11-2017-2-2

Nel quadro del rafforzamento dell’azione sul versante delle vertenze e dell’assistenza ai colleghi, su mandato del consiglio direttivo il presidente ha proposto la nomina al Dipartimento Sindacale di Marta Cicci, che è stata eletta per acclamazione dall’assemblea dei soci. Come da previsione statutaria, Marta Cicci diverrà a pieno titolo membro del consiglio direttivo dell’Asu e lavorerà nel Dipartimento con la consulenza di Marco Gardenghi dell’Associazione Stampa Emilia Romagna. A nome del consiglio direttivo, il presidente Baruffi ha ringraziato per la disponibilità Marta Cicci, ricordando il lavoro serio e competente svolto nell’interesse della categoria nei suoi mandati da presidente dell’Associazione, e Marco Gardenghi, sottolineando il costante contributo assicurato all’Associazione con professionalità e preparazione unanimemente apprezzate dai colleghi.

©Riproduzione riservata
Millennium
EOF