AMELIA / PIAZZA MARCONI "DIVORATA" DALLE AUTO, M5S SCRIVE ALLA SOVRINTENDENZA: "E' DIVENTATA UN PARCHEGGIO"

AMELIA / PIAZZA MARCONI "DIVORATA" DALLE AUTO, M5S SCRIVE ALLA SOVRINTENDENZA: "E' DIVENTATA UN PARCHEGGIO"

Martedì, 24 Ottobre 2017 13:30 Written by 
in Cronaca
Tagged under

AMELIA - Il gruppo consiliare Cinquestelle insieme al senatore Stefano Lucidi hanno inviato una lettera alla sovrintendenza umbra per protestare contro la situazione di Piazza Marconi e chiedere di "ripulirla" dalle automobili. "Un tempo - scrivono nella lettera oltre a Lucidi, Gianfranco Chieruzzi e Romano Banella - rappresentava il cuore della città antica, nonché l'unica vera ed animata piazza del centro storico, oggi ridotta ad anonimo e selvaggio  parcheggio, che sta portando il selciato bordato da file di mattoni in cotto risalente al XVIII, ad un inesorabile deterioramento, svilendo uno dei più bei luoghi di Amelia dove si affacciano tra i più importanti monumenti e palazzi della città quali Palazzo Petrignani (XVI secolo), Palazzo Nacci (XV secolo), la Loggia dei Banditori e la Torre dell’orologio, tutti beni culturali sottoposti a tutela di cui la Piazza costituisce la naturale estensione orizzontale, mettendo così in pericolo l’integrità storico-architettonica della città".

Secondo il M5S la piazza, nel tempo, ha subito un cambio di destinazione d’uso diventando di fatto un parcheggio libero "nonostante che da più parti, finanche in Consiglio comunale - dicono - sono stati fatti progetti ed appelli, è stata lanciata una petizione e presentata una mozione, per la salvaguardia dell’integrità e della fruibilità della stessa, non trovando riscontri nell’amministrazione locale". Sempre i Cinquestelle ricordano infine al sovrintendente che in questo momento ai turisti giunti ad Amelia è di fatto resa impossibile la fruizione della Piazza citata peraltro in tutte le guide ed i siti specializzati".

©Riproduzione riservata
Millennium
EOF