TERNI / MIRANDA, PROBLEMA RIFIUTI E NON SOLO. LA LEGA NORD: "LE FRAZIONI VANNO TUTELATE"

TERNI / MIRANDA, PROBLEMA RIFIUTI E NON SOLO. LA LEGA NORD: "LE FRAZIONI VANNO TUTELATE"

Giovedì, 06 Luglio 2017 13:11 Written by  redazione

TERNI - La Lega Nord Terni punta il dito contro il problema rifiuti nella frazione ternana di Miranda. I rappresentanti del carroccio, su segnalazione dei residenti, mettono in evidenza i ritardi nella raccolta della differenziata "che avviene solo una volta ogni 10 giorni circa" e fonte di problematiche quali "bidoni traboccanti di immondizia nel bel mezzo della piazza principale, cattivi odori e l'accumularsi di insetti". In seguito a precedenti segnalazioni, gli operatori Asm sono intervenuti nella raccolta dei rifiuti. Ma a distanza di qualche giorno, come segnalato dai rappresentanti leghisti, la situazione è tornata quella di prima. "Con la stagione estiva - spiega Devid Maggiora, vicecoordinatore di Terni - la frazione di Miranda si riempie di abitanti non residenti in cerca di refrigerio dal caldo della città e, di conseguenza, aumenta la quantità di rifiuti prodotti. Se nel periodo estivo il servizio di raccolta avviene con la stessa frequenza di quello invernale, ecco che si verifica l'accumularsi indiscriminato di spazzatura. A farne le spese, come sempre in questo caso, sono i cittadini, costretti a convivere con discariche improvvisate intorno ai cassonetti e il gestore di un ristorante, obbligato a tenere per giorni l’immondizia sotto le finestre della cucina".

La Lega Nord ha ascoltato le istanze dei cittadini relative ad altre criticità: "Accanto alla piazza largo Battaglione Giovanni Manni - prosegue - vi sono alcuni raccoglitori speciali per pile esauste e medicinali scaduti che non verrebbero svuotati da anni e che rappresentano un pericolo per i bambini che potrebbero facilmente arrivare a prelevarne il contenuto. A pochi metri dalla piazza, inoltre, c'è un’area verde attrezzata con giochi per bambini, ma si tratta di strutture danneggiate e pericolanti. Ciò che appare pericoloso e che necessita di intervento urgente, è la presenza di un’ampia crepa presente sul muretto di contenimento sottostante i giardinetti stessi. Molto probabilmente, ad averla provocata, sono state le radici dei due pini presenti al lato delle altalene che hanno ormai raggiunto dimensioni esagerate. Il nostro timore è che, se non si interviene immediatamente con consistenti potature degli alberi o consolidamento del muretto, possa venire giù tutto. I borghi e le frazioni rappresentano un patrimonio enorme della nostra storia e della nostra cultura, da curare e tutelare con la dovuta attenzione".

 

©Riproduzione riservata
EOF